Punto di partenza/Startpunkt

Non saprei dire quando è cominciato il mio viaggio.

Dalla fine del mio periodo Erasmus desideravo tornare in Germania. Ma a fare che? Nel frattempo mi sono laureato, e mi sono ritrovato a dover pensare a come occupare il mio tempo. A fare progetti. Però ne avevo troppi, si intersecavano, non erano chiari. Allora ho preso la decisione di partire: per lavorare e mantenermi; per perfezionare il tedesco e l’inglese; per riflettere e decidere cosa voglio fare nella mia vita; per prolungare quel periodo fertile che è l’Erasmus, in quanto esperienza all’estero.

karte_hannover

E poi, dove? A caso: una città grande, che offrisse maggiori possibilità d’impiego e di contatti. Una città del Nord, per fare un’esperienza diversa rispetto al mio Erasmus. Una città dove si parlasse un buon tedesco, il cosiddetto Hochdeutsch. Automaticamente, allora, la scelta è caduta su Hannover, capitale della Bassa Sassonia, vicina ad Amburgo e Brema.

Prenotato il biglietto, ora dovevo mettere ordine tra le mie cose prima di partire. Ho passato tre giorni rovesciando sul pavimento libri, quaderni e cose raccolte in cinque anni universitari, riprendendo tutto in mano prima di inscatolarlo. Alla fine, nella mia camera c’era molto più ordine e spazio.

Poi dovevo salutare gli amici. Non sono riuscito a dire arrivederci a tutti, ma una cena a sorpresa mi ha scaldato l’anima prima di partire verso il freddo nord.

Queste le premesse. Arrivederci, Italia!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s