Lavorare in Germania/Arbeit in Deutschland

È di oggi la notizia che gli immigrati italiani in Germania nel 2012 sono aumentati del 40% rispetto all’anno precedente. Ne approfitto per dare dei consigli a chi, come me, vuole passare da questa parte delle Alpi per lavorare. Attenzione: questo post sarà particolarmente noioso, è un articolo di servizio, frutto della mia recente esperienza.

Innanzitutto, un po’ di siti web per cercare lavoro. In Germania la ricerca del lavoro via internet è molto diffusa. Il sito più importante è quello dell’agenzia del lavoro tedesca (Arbeitsagentur): Jobbörse.de . È un portale flessibile, permette di personalizzare la ricerca e di abbonarsi via mail ad eventuali nuovi annunci inserendo le parole chiave, e raccoglie numerosissime offerte di lavoro.

Poi c’è il sito eures.eu, che è il sito che l’Unione Europea stessa ha creato per favorire lo spostamento interno. È un po’ rigido nelle opzioni, ma si trovano molte buone occasioni.

Anche questi due siti sono ricchi di annunci: monster.de e jobrapido.de

Questo invece raccoglie lavori tecnicoscientifici: jobvector.de.

Infine questo è pratico per chi è studente e cerca un cosiddetto minijob, ovvero un ,,lavoretto” che non permette di guadagnare più di 400 € al mese, e che quindi è tassato al minimo: univillage.de.

Per necessità più specifiche ci sono miriadi di portali dedicati: per le babysitter, per i lavori nella gastronomia…in caso contattatemi.

Presentate la vostra candidatura (Bewerbung), e siate sicuri che nel giro di pochi giorni riceverete una risposta, fosse anche negativa.

Nel momento in cui arrivate in Germania, questi sono i passi necessari da compiere prima di cominciare a lavorare. Innanzitutto, dovete trovare una casa, e ottenere un contratto regolare. Con questo contratto dovete andare di corsa (entro 7, massimo 10 giorni, a seconda della città) presso un ufficio comunale, il Bürgeramt, per l’Anmeldung, cioè la registrazione presso il comune tedesco. È una pratica veloce ed indolore, si tratta di rilasciare i propri dati, gli impiegati sono pazienti e disponibili. È obbligatoria per chiunque risieda (Wohnsitz) in Germania per più di tre mesi, non importa per quale motivo, quindi sono compresi anche gli studenti erasmus. 

Con l’Anmeldung e il contratto di lavoro dovete andare presso il Finanzamt, dove riceverete lo Steuernummer, che è una specie di codice fiscale tramite il quale il vostro datore di lavoro verserà le tasse allo stato.

Nel frattempo dovete procurarvi un’assicurazione sanitaria (Krankenversicherung, KV). In Germania il sistema sanitario è fondamentalmente diverso da quello italiano. Basta rivolgersi a una delle ,,casse” assicurative (Krankenkassen) disponibili e rilasciare i vostri dati personali. Vi arriverà a casa una tesserina colorata con un bel numero personale (Versichertennummer) che deve essere fornito nel momento in cui prenotate una visita medica. A seconda della cassa, sono coperti più o meno servizi, vale a dire quali e quante visite potete fare senza dover pagare. La mia cassa, la Teknischekrankenkasse (TKK), è una delle migliori, e così posso andare dall’oculista, dal dentista, dal dermatologo senza bisogno di tirare fuori dal portafoglio altro che la mia tesserina. La cassa (e il datore di lavoro che versa i contributi) penseranno alla parte economica.

Dopo qualche mese di lavoro vi arriverà la lettera che riguarda la Rentenversicherung, ovvero i contributi per la pensione. Vi auguro di sapere il tedesco, perché anche se allegano una traduzione in italiano, ch ha tradotto evidentemente ha trascurato l’esame di italiano burocratico. 

Vi servirà anche un conto bancario tedesco sul quale vi verrà accreditato ogni mese lo stipendio, vi consiglio di scegliere una banca che è ben diffusa così in caso di spostamenti troverete comunque una filiale.

Buona fortuna a tutti nella vostra ricerca di lavoro, o come dicono i tedeschi: Wir wünschen Ihnen für die berufliche Zukunft weiterhin alles Gute und viel Erfolg (tratto da una risposta negativa a una mia candidatura).

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s