Tandempartnerin

Già a dicembre mi sono stufato del mio tedesco infantile, di conoscere tre verbi in croce e di sbagliare tutte le desinenze degli aggettivi. Fare un corso era escluso: mancavano i soldi, e la voglia. E comunque i metodi più efficaci per migliorare una lingua sono due: ,,mischiare le lingue” (come si dice maliziosamente in turco, il che significa avere un fidanzato madrelingua), oppure trovare un tandem, con cui avviare un fruttuoso scambio culturallinguistico.
Come funziona: io ho messo un annuncio sulla bacheca dell’università di Hannover (loro sono così avanti, che ho potuto farlo pur non essendo studente), e nel giro di un giorno mi ha contattato una ragazza austriaca. Ci troviamo regolarmente un paio di volte la settimana, compatibilmente con i nostri impegni, e davanti a una tazza di caffè e una fetta di torta ciacoliamo del più e del meno, per metà tempo in tedesco, e per l’altra metà in italiano. Un tandem, rispetto agli amici tedeschi, presenta certi vantaggi: è conscio del suo compito d’insegnante, e non lascia sfuggire neppure una preposizione scorretta. Da parte mia devo fare uno sforzo per parlare un italiano il meno regionale possibile, e per rispondere ai dubbi linguistici che lì per lì non sono banali: perché si dice ,,mettere in frigo” e non ,,nel frigo”? Come si chiamano gli animali che abitano le conchiglie?
Entrambi poi ce ne usciamo con delle castronerie che ci fanno scoppiare a ridere, come quando lei mi ha detto: ,,provami”, intendendo ,,provamelo”.
E tra scambi di ricette (insieme abbiamo preparato addirittura la pastiera napoletana), di racconti, di opinioni, si è instaurato un buon rapporto e una certa consuetudine, il nostro vocabolario si è espanso, la mia esperienza ad Hannover si è arricchita.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s